Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su "accetta" acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai all'informativa.

Il restauro della volta settecentesca di Michele Antonio Milocco

Ultima modifica il 09 Gennaio 2019

 

Venerdì 11 gennaio 2019 alle ore 17.00 saranno presentati al pubblico gli interventi di restauro della decorazione pittorica della settecentesca volta della Chiesa del SS. Sudario in Torino.

L'incarico è stato affidato al Centro nel maggio 2018 e ha avuto una durata complessiva di circa sette mesi con il coinvolgimento di una squadra di 13 restauratori e 4 diagnosti coordinati da uno storico dell’arte, che hanno lavorato su un ponteggio a 11 metri da terra.

Con la creazione di un progetto condiviso con la proprietà e l’Ente di tutela, il Centro ha voluto offrire il proprio fattivo contributo anche nella ricerca dei fondi generosamente messi a disposizione da NIAF, (National Italian American Foundation), Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e Compagnia di San Paolo.

 

La storia, non solo recente, di questa decorazione è caratterizzata da consistenti danni provocati da reiterati fenomeni di infiltrazione di acqua dalle coperture, con conseguenti degradi e uno stato di conservazione complessivo dei dipinti molto disomogeneo. Questo ha accentuato la complessità dell’intervento condotto con il coinvolgimento delle diverse competenze dell’istituzione che rappresento, dedicata alla ricerca, al restauro e alla conservazione del patrimonio culturale.

Risolta la causa dell’infiltrazione in seguito agli interventi eseguiti sul tetto tra il 2008 e il 2009, il lavoro del Centro di Restauro si è focalizzato sulla messa in sicurezza delle pitture murali e degli strati di intonaco preparatorio nelle aree maggiormente danneggiate. Le lacune di pellicola pittorica presenti nelle zone più compromesse, sono state integrate per migliorare la leggibilità complessiva della raffigurazione. Le indagini scientifiche condotte e la predisposizione di tavole grafiche hanno permesso di tracciare una sintesi delle caratteristiche conservative della superficie dipinta e di mettere in evidenza particolari della tecnica esecutiva originaria. I sali, ben visibili sulla superficie dipinta come traccia delle infiltrazioni, sono stati analizzati dai laboratori scientifici del Centro al fine di caratterizzarne la natura e indirizzare così le scelte metodologiche d’intervento e il tipo di materiali più idonei.

La possibilità di aprire e raccontare il cantiere di restauro in corso d’opera a gruppi di visitatori ci ha permesso di condividere valori, conoscenze e emozioni che derivano dall’impegno nella conservazione e nel restauro del nostro patrimonio culturale.

 

Scarica il programma

Scarica l'invito

 

l ministero Regione Piemonte LOGO CITTAMETROPOLITANA TORINO1 Comune di Torino Comune di Venaria Reale Università degli Studi di Torino logo compagnia di san paolo black CRT Logo sito

Fondazione Centro Conservazione e Restauro dei Beni Culturali La Venaria Reale - Via XX Settembre 18 - 10078 Venaria Reale (TO) Italy  - Tel. +39 011 4993.011 - Fax +39 011 4993.033 - Email: info@centrorestaurovenaria.it - PEC email: direzione@pec.ccrvenaria.it - Partita IVA 09120370011 - Codice Fiscale 97662370010 - Codice Destinatario USAL8PV

SiteLock Informativa Privacy Designed by Andrea Martina