The Museum and Botanical Garden of Villa Carlotta together with the Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale" have defined a collaborative project aimed at drawing up a preventive conservation plan for the Museum and Park of the Villa near Como.

The project starts from the need to rationalize and enhance existing risk studies and analyzes, updating them according to a structured and interdisciplinary protocol which plans to consider and cross-check between them:

  • Analysis of the environment and environmental, hydrogeological and seismic risks for the park and villa located on the western shore of Lake of Como
  • Methods of analyzing the risks and the state of conservation of the buildings in the park and the architectural structure of the villa
  • Methods of risk analysis and state of conservation of the art collections, furnishings and decorated surfaces present inside the museum

The methods of analysis will apply to different pilot cases that will allow to trace methodological lines, conservation priorities and preventive and maintenance activities to be scaled over the years to plan and improve the management of resources with a view to a sustainable transmission to the future of the cultural heritage.

One of the focus of the project will be a building site on the important frieze of Bertel Thorvaldsen depicting the Entrance of Alexander the Great to Babylon (1818-1828), a masterpiece of European sculpture of the nineteenth century, whose first stucco version had been made for the Quirinale Palace in Rome.

Project

Duration

From january 2020 to decembre 2021

Partner

Museo e Giardino Botanico di Villa Carlotta

Project funded by the Cariplo Foundation as part of the "Safe cultural heritage" program

 

Trasmettere al futuro
Programma “Beni al sicuro”

La diffusione della strategia preventiva nella cura e nella gestione di Villa Carlotta è finalizzata a rendere partecipe tutta la comunità, favorendo il rafforzamento del senso d’identità locale e trasformando il pubblico in un fruitore più interessato e con maggiore responsabilità nei confronti del patrimonio comune.

Istituzioni, professionisti e cittadini sono stati invitati a condividere questo percorso fin dal suo avvio, a partire dalla conferenza stampa di presentazione del progetto che si è svolta il 15 luglio 2020.

Vai al comunicato stampa

Puoi leggere qui la rassegna stampa

vc
Conoscere per conservare
La Conservazione Preventiva e Programmata

La Conservazione Preventiva e Programmata richiede una visione strategica di lungo periodo, orientata alla prevenzione e alla cura costante del patrimonio artistico, culturale, paesaggistico ed è un processo articolato di produzione di nuova conoscenza e di stratificazione delle informazioni.

Questa fase del progetto prevede un’approfondita attività diagnostica, fondamentale per realizzare una mappatura dei rischi che restituisca l’interconnessione tra giardino, edificio e collezioni d’arte, favorendo un approccio più consapevole dell’attività conservativa.

Video Intervista
Sara Abram - Maria Angela Previtera

Prosegue l'impegno del Centro e di Villa Carlotta nel progetto "Trasmettere al futuro", con il sostegno di Fondazione Cariplo e l’alta sorveglianza della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Como, Lecco, Monza Brianza, Pavia, Sondrio e Varese. In attesa di entrare nel vivo dell'attività programmata, con l'avviamento dei cantieri conoscitivi e di studio a Villa Carlotta, vi presentiamo il progetto con una breve intervista doppia delle direttrici dei nostri enti, Maria Angela Previtera, direttrice di Villa Carlotta, e Sara Abram, segretario generale del Centro di Conservazione e Restauro La Venaria Reale.

Video intervista
Lorenzo Appolonia - Stefano Della Torre

Qual è l’importanza della conservazione preventiva riferita a sistemi complessi come le dimore storiche inserite in parchi e giardini botanici e in cosa consiste la portata innovativa del progetto “Trasmettere al futuro”, nato dalla sinergia tra il Centro e  Villa Carlotta ?  Ce ne parlano, in un’intervista doppia, due tra i principali maestri della disciplina in Italia, promotori di fondamentali progetti nazionali sulla conservazione preventiva e programmata dei beni culturali: Stefano Della Torre, professore ordinario del Politecnico di Milano, Presidente della Società Italiana per il Restauro dell'Architettura (SIRA) e Lorenzo Appolonia, Presidente dell’IGIIC, Gruppo italiano dell’International Institute for Conservation (IIC), dirigente della Soprintendenza della Regione Autonoma della Valle d'Aosta e direttore dei Laboratori scientifici del CCR. Il loro sostegno al nostro progetto è molto importante e li ringraziamo.

Potrebbero interessarti anche