Le attività di laboratorio sono caratterizzate da una spiccata vocazione per i progetti di studio e di ricerca, in stretta sinergia con le attività didattiche e anche grazie all'utilizzo di tecniche di pulitura con strumentazione LASER. 

Negli anni sono state strutturate collaborazioni sia con il territorio, sia con le aree terremotate dell'Umbria, soprattutto in relazione a complessi interventi su sculture devozionali tardomedievali e rinascimentali. 

Una delle principali linee di specializzazione del laboratorio consiste nello studio e conservazione dei manufatti lignei policromi di epoca egizia. Grazie al progetto di ricerca internazionale Vatican Coffin Project, il Centro ha potuto sviluppare una competenza sul riconoscimento delle tecniche e dei materiali per differenti tipologie di sarcofagi e ha messo a punto specifiche linee guida di intervento.

Direttore dei laboratori
Michela Cardinali

Vice direttore dei laboratori
Roberta Genta

Responsabile della progettazione
Daniela Russo

Coordinatore
Paola Buscaglia

Referente tecnico applicazioni laser
Francesca Zenucchini

laser
Sarcofagi lignei policromi
Torino, Museo Egizio
Epoca Tarda (740-655 a.C.)

Nell'ambito della collaborazione con il Museo Egizio, particolare attenzione è stata dedicata allo studio e al trattamento degli strati di finitura superficiale di un gruppo di 4 coperchi di sarcofago di XXV-XXVI dinastia provenienti dalle tombe Ramessidi (Valle delle Regine, Luxor), che appartengono a 3 generazioni della medesima famiglia.

Il caso di studio è stato significativo sia tecnicamente sia in termini di comprensione delle alterazioni dei materiali, avendo riscontrato evidenze di esposizione a calore elevato, e ha permesso di verificare l'efficacia della combinazione di tecnologia LASER e metodi chimici per la pulitura dei manufatti. E' in fase di sviluppo un percorso di ricerca con l’obiettivo di svelare aspetti tecnici e tecnologici della produzione di questi sarcofagi e soprattutto delle finiture rosse riscontrate.