Nel 2018 il Centro è stato invitato a far parte di ARkhA, un progetto di ricerca del Museo Egizio di Torino che include già le Università di Tor Vergata e Milano Bicocca, il CNR-IBAM di Catania,il CNR-IPCF di Messina, il Centro Fermi di Roma e la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Torino.

Obiettivo del progetto è investigare sotto il profilo archeometrico il corredo della tomba di kha e Merit, che rappresenta ununicum nel panorama delle scoperte compiute nella Necropoli Tebana. Tutti gli oggetti ritrovati nella tomba (mummie, sarcofagi,attrezzi da lavoro e molto altro) sono infatti esposti oggi, pressoil Museo Egizio, nella stessa collocazione in cui furono scopertida Schiaparelli nello scavo del 1906.Il gruppo di ricerca ARkhA è parte di un più esteso progettointernazionale finalizzato allo studio e alla pubblicazione integraledel corredo prevista per il bicentenario del Museo Egizio (2024).Nella fase in corso, l’expertise in heritage Science del Centro èmessa a disposizione del progetto al fine di applicare un proto-collo analitico consolidato, in grado di fornire prime indicazionisui materiali costitutivi dei reperti e il loro stato di conservazione attraverso analisi imaging e tecniche puntuali non invasive.

Ricerca

Partner

Museo Egizio di Torino

Università di Tor Vergata e Milano Bicocca

CNR-IBAM di Catania

CNR-IPCF di Messina

Centro Fermi di Roma

Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Torino

 

Potrebbero interessarti anche