L’obiettivo generale del progetto è l’approfondimento tecnico-scientifico dei sistemi di realizzazione artistica occidentale ed in particolare piemontese, di opere mobili ed immobili in lacca “alla China”, create nel corso del XVIII secolo per decorare ed arredare le Residenze Sabaude ed i palazzi nobiliari piemontesi, mettendole a confronto con le tecniche di produzione orientale, al fine di individuare modalità di conservazione e restauro e metodi di conservazione preventiva e di manutenzione programmata appropriati per tali manufatti. L’Intervento pilota di conservazione e restauro del Gabinetto “alla China” avrà luogo presso Palazzo Graneri della Roccia a Torino.

Ricerca

 

Durata

a novembre 2017 a dicembre 2020

Partner

Polo Museale del Piemonte

FAI - Fondo Ambiente Italiano – Castello di Masino

Università degli Studi di Torino

Museo d’Arte Orientale di Torino

Università Orientale di Napoli (Lucia Caterina, ordinario di Archeologia e Storia dell’Arte Cinese)

Università di Pisa (Maria Perla Colombini, ordinario di Chimica Analitica)

Soprintendenza Regionale della Valle d’Aosta

Laboratorio Analisi Scientifiche

Musei Reali di Torino, Palazzo Reale

Musei Reali di Torino, Armeria Reale 

Museo Civico Pier Alessandro Garda di Ivrea,

Palazzo del Quirinale, Roma

Potrebbero interessarti anche